Situato nell’Anse Vata, l’Acquario della laguna di Nouméa ospita un’eccezionale varietà di coralli, pesci, crostacei e mammiferi marini con diverse specie endemiche della fauna sottomarina caledoniana. Completamente rinnovato nel 2007, l’acquario figura oggi tra le principali mete turistiche di Nouméa.

L’Acquario di Nouméa è stato fondato nel 1956 dal Dr René Catala, celebre biologo, e dalla moglie Ida. In poco tempo l’acquario acquisì una fama internazionale grazie alle numerose scoperte del Dr Catala e dei suoi collaboratori. Tra queste, nel 1957 la scoperta della fluorescenza di alcuni coralli, tra cui una specie che ancora oggi si può osservare nell’acquario e che porta proprio il suo nome.

Una visita indimenticabile all' Aquarium

Voir plus
  • An urban lagoon

    Una laguna in città

    L’acquario della Laguna è la seconda più grande attrazione per gli amanti del mondo sottomarino. Attrezzato con diverse vasche, vi permetterà di ammirare la famosa collezione di coralli fluorescenti unici al mondo. L’acquario ha anche un giardino che ospita la vasca delle tartarughe. Durante tutto l’anno vengono organizzate speciali “notturne”, sempre molto apprezzate dai visitatori che in questo modo possono osservare il comportamento dei pesci durante la notte e partecipare a diversi laboratori ludici per sensibilizzare sulla protezione della laguna.

  • At the heart of biodiversity

    Nel cuore della biodiversità

    Grazie a un circuito aperto d’acqua proveniente direttamente dalla Baie des Citrons, l’acquario di Nouméa presenta gli organismi nel loro habitat naturale, con un’illuminazione naturale.

    La visita dell’acquario è suddivisa in diverse zone. L’acqua dolce con i numerosi “abitanti” di fiumi e laghi che caratterizzano il territorio: crostacei, gamberi giganti, anguille, ecc. I bassi fondali erbosi sono come praterie sottomarine che attirano numerose specie tra cui i celebri dugonghi o le tartarughe verdi oltre a coralli, spugne e stelle marine. Anche le mangrovie, ampiamente diffuse in Nuova Caledonia, sono presenti con un sistema che riproduce il fenomeno della marea, necessario per le radici di queste piante caratteristiche di un ecosistema delicato e da preservare. Flora e fauna lagunare sono ovviamente presenti all’appello: dal pesce pagliaccio al pesce damigella, dal pesce angelo al pesce pappagallo, dalle murene ai polpi, senza dimenticare la flora con anemoni colorate in abbondanza, una più splendente dell’altra!

  • Fluorescent nautilus

    Nautilus e coralli fluorescenti

    I Nautilus vivono nelle acque più profonde da oltre 60 milioni di anni. Questi strani molluschi, presenti in condizioni molto simili al loro ambiente naturale, si lasciano ammirare dai visitatori durante i loro originali balletti.

    Altrettanto spettacolari, nella penombra, potrete scoprire anche i coralli fluorescenti. Illuminati da una luce ultravioletta, rivelano un’incredibile varietà di colori e luci.

  • A health care center

    Un centro di cura

    Fedele al suo impegno per la tutela dell’ambiente marino e degli ecosistemi particolarmente ricchi della Nuova Caledonia (per i quali il territorio e la laguna sono riconosciuti patrimonio mondiale dell’UNESCO), l’acquario di Nouméa è dotato anche di un centro di cura. Fin dalla sua apertura, l’acquario ospita animali malati (in particolare tartarughe marine) all’interno di un centro di cura attrezzato.