Sull’isola di Tiga gli abitanti conducono una vita in assoluta tranquillità, nel rispetto delle più antiche tradizioni. I pochi turisti che vengono a visitare quest’isola possono condividere semplici ma uniche esperienze con gli abitanti: mangiare insieme, giocare a bingo o raccogliere conchiglie in riva al mare.

Situata una trentina di chilometri a nord di Maré, l’isola di Tiga (Tokanod in lingua drehu) è la più piccola e la più discreta delle isole della Lealtà, con circa una decina di chilometri quadrati di superficie e una vetta culminante a 92 m. Vista da lontano quest’isola sembra una cupola che sporge tra le onde di un mare di Coralli.

La tribù con uno stile di vita tradizionale

Su quest’isola vive una sola tribù, insediata nella parte a nord-ovest. Sull’isola non ci sono né ristoranti né hotel, ma soltanto una caratteristica bottega aperta per la vendita di prodotti alimentari, dove sarà possibile trovare prodotti secchi di prima necessità. Per il resto, Tiga dipende interamente dall’esterno in materia di approvvigionamenti, garantiti regolarmente da un catamarano e dai collegamenti aerei.

A Tiga si trovano pochissimi edifici “solidi”. Solamente la piccola bottega, un ufficio postale e la chiesa protestante possono effettivamente essere considerati tali. Per il resto, il villaggio è principalmente costituito da tipiche capanne e da modeste abitazioni col tetto in lamiera. Per quanto riguarda i veicoli, anche questi sono piuttosto rari. Sarà pertanto molto più facile incrociare persone a piedi che macchine lungo l’unica strada asfaltata dell’isola!

Il menu: igname, patate dolci e frutti di mare

Per garantirsi ciò di cui hanno bisogno, gli abitanti dell’isola devono contare principalmente su sé stessi. Lo scalogno che in passato era considerato “l’oro verde” di Tiga è purtroppo ormai scomparso dagli orti, mentre l’igname e le patate dolci continuano a essere coltivati nei campi situati nella piana più in alto. Per completare i loro pasti, gli abitanti dell’isola possono inoltre contare sulla pesca: frutti di mare, granchi e pesci non mancano di certo in queste acque. Infatti, malgrado a Tiga non ci sia la laguna, c’è comunque una bella costa ricca di canyon che si distendono per un centinaio di metri prima dei profondi fondali.

Sull’isola si trova inoltre la copra (una forma secca del liquido translucido e leggermente biancastro delle noci di cocco) e un giacimento di fosfato non utilizzato. Tali risorse non sono tuttavia sufficienti per potere fornire un lavoro a tempo pieno ai giovani, i quali fin dal termine della scuola primaria tendono a lasciare il loro paese natale per spostarsi a Lifou o Nouméa.

 

Oggi
  • CEMAID Lifou
  • Orari d'apertura: Monday to Thurday : 7h30 - 11h30 and 12h30 - 16h30, Friday : 7h30 - 11h30 and 12h30 - 15h30
  • Telefono: + 687 45 00 32
  • Email: cemaid@cyerdidact.mls
Tiga Loyalty islands in New Caledonia
Ulteriori informazioni

La forma arrotondata di quest’isola ha dato vita a una leggenda che ancora oggi viene tramandata oralmente. Si dice che un ratto, cacciato dagli abitanti dell’isola di Lifou, si fosse rifugiato su una roccia detta “taetawanod”. Questo pianse e si disperò a tal punto che una tartaruga accettò di trasportarlo sul suo carapace fino a Maré. Tuttavia, la tartaruga decise di fargli a sua volta uno scherzo, interrompendo la traversata a metà strada e dando così inizio alla storia di Tiga.

Voir plus

I professionisti al vostro servizio

Vedi altri professionisti

La Nuova Caledonia vi sta aspettando

A partire da 2440.00 €

Scopri la Nuova Caledonia con un tour self drive di 13 giorni e 12 notti

A partire da 4280.00 €

Un viaggio da sogno che abbina la visita delle icone australiane alle meraviglie della Nuova Caledonia, con un soggiorno sull'isola di Ouvéa, che vanta una delle lagune più belle del mondo, e sull’Isola dei Pini, dove pini imponenti si stagliano su lagune da sogno.

Offer Air calin

Paris / Noumea

Return from
1420 EUR