La grotta di Oumagne, meglio nota col nome di grotta della regina Hortense, si trova a nord di Kunié (Isola dei Pini), poco lontano dall’aerodromo. Un sito da visitare assolutamente.

La grotta della regina Hortense non è certamente un fenomeno isolato sull’Isola dei Pini. Infatti, sono numerose le grotte (più o meno accessibili) che si trovano in quest’isola. Tuttavia, la più famosa è sicuramente quella della “regina”, nella zona di Touété.

Un luogo misterioso

Voir plus
  • Oumagne Grotto in the Isle of Pines

    Nel cuore della natura selvaggia

    Immersa nel cuore di una rigogliosa vegetazione tropicale, attraversata da un ruscello e disseminata di formazioni calcaree, la grotta della regina Hortense è a dir poco meravigliosa. Questo insolito luogo, dove convivono felci arborescenti, eliconia e splendidi esemplari di uccelli del paradiso (si tratta di una pianta, non di un animale!) trasmette immediatamente calma e serenità. Impossibile non emozionarsi ascoltando l’incredibile storia della figlia del grande capo Kaoua.

  • Oumagne Grotto in the Isle of Pines

    La leggenda di Kanedjo divenuta la celebre regina Hortense

    La grotta di Oumagne ha acquisito la sua notorietà grazie alla leggenda che la contraddistingue. Si dice infatti che questo luogo servì come rifugio per la figlia del grande capo Kaoua Vendégou. La giovane, il cui nome in kanak era Kanedjo, venne poi ribattezzata Hortense in onore della madre di Napoleone III.

    Proprio qui dunque Hortense si rifugiò durante diversi conflitti tra le tribù, temendo per la sua incolumità. Questa donna ebbe poi un ruolo fondamentale per la storia locale e rimase sempre presente nel cuore dei Kunié (abitanti dell’Isola dei Pini). Si dice inoltre che questa brillante regina fu la prima melanesiana ad imparare a parlare e scrivere in francese. Nel 1869, sposò il futuro grande capo dell’isola, Samuel Vendégou, con cui era fidanzata già da diversi anni.

  • Oumagne Grotto in the Isle of Pines

    Gettate una moneta ed esprimete un desiderio

    Entrando nella grotta cercate la lastra di pietra che sarebbe stata utilizzata come letto dalla giovane regina. La tradizione dice quindi di lanciare una moneta per potere esprimere un desiderio.

    Questo luogo è estremamente umido e scivoloso. Per questo si consiglia di indossare adeguate calzature per affrontare questa visita sorprendente. Non dimenticate inoltre di portarvi una piccola torcia che vi permetterà di vedere meglio le stalattiti appese da migliaia di anni.