Geografia

Con i suoi 18.564 km2, la Nuova Caledonia occupa una posizione intermedia nell’immensa distesa del Pacifico del Sud, tra il gigante australiano e le centinaia di isole e arcipelaghi che formano la Melanesia e la Micronesia. È composta da una grande varietà di paesaggi.

I fondamentali

  • Le catene montuose
  • Costa Ovest
  • Costa Est
  • La Barriera Corallina
  • Grande Sud
  • Le Isole

La Grande Terre è una lunga lingua di terra con al centro una catena montuosa, dove i due rilievi principali sono il Mont Panié (1.628 m.) a nord-est e il Mont Humboldt (1.618 m.) a sud-ovest.

Il “verde” della costa Ovest dell’isola si tinge di sfumature gialle e marroni (la savana e il niaouli, pianta endemica simile all’eucalipto) mentre quello della costa Est è più denso, più scuro, più fitto: in una parola, più “tropicale”.    

Attorno alla Grande Terre, formando una linea quasi ininterrotta, si snoda, a qualche miglio marino dalla costa, la lunga barriera corallina. Con i suoi 1.600 km è la seconda barriera al mondo per grandezza, dopo la grande barriera australiana. Forma una laguna di 24.000 km2, di cui 15.000 sono iscritti al Patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO.

I 16.500 km2 della Grande Terre sono anche caratterizzati dalle importanti zone ricche di peridotiti (che danno alla terra il suo incredibile colore rosso) e dalla ricchezza di nickel nel sottosuolo.

Ad est, quattro isole formano l’arcipelago della Lealtà: Lifou, Maré, Tiga et Ouvéa. Questi veri e propri gioielli si completano, a sud, con l’Isola dei Pini. Queste isole sono le più conosciute dai turisti, ma ci sono centinaia di altre isole e isolotti attorno alla Nuova Caledonia.