La storia contemporanea di Thio è profondamente legata al nickel. È iniziata proprio qui infatti l’attività mineraria della garniérite (dal nome di Jules Garnier, scopritore di questa miniera) nel 1875. Thio era pertanto considerato il volano economico della Nuova Caledonia. In questa località l’attività mineraria non si è mai arrestata, nonostante attualmente Thio abbia un po’ perso i fasti di un tempo. Anche dal punto di vista turistico non mancano certo le alternative.

Fino agli anni ’30 Thio era una località molto ricca. Oltre ai numerosi e rinomati hotel, venivano organizzate qui le più importanti corse ippiche e il villaggio poteva contare su un flusso di beni di consumo e attrezzature che neanche Nouméa aveva.

Purtroppo, la crisi economica mondiale degli anni ’30 e gli eventi della seconda guerra mondiale contribuirono a rendere Thio soltanto un tranquillo villaggio immerso nel cuore di una generosa natura.

Il nuovo “boom” del nickel, all’inizio degli anni ’70 comportò un momentaneo “ritorno alla gloria” per Thio. Tuttavia, a quel punto dovette fare i conti con la concorrenza dei numerosi e importanti centri minerari del Paese, che non permisero a questo comune di tornare ai lustri di un tempo.

Il turismo a Thio

Thio ha avuto un importante sviluppo turistico in grado di valorizzare sia il patrimonio industriale (con la visita alla miniera e il rinnovamento del museo minerario) che quello naturale e culturale.

I petroglifi e il cimitero giapponese testimoniano in modi diversi l’importanza di una storia antica e addirittura millenaria. Le 13 diverse tribù di Thio sono molto aperte ai visitatori e attualmente propongono attività e incontri per fare conoscere il loro stile di vita tradizionale.

Oggi
  • Tourism office in Thio
  • Orari d'apertura: Monday to Friday : 8h00 - 16h30, Saturday : 8h30 - 12h00 and 12h30 - 14h00
  • Telefono: +687 44 25 04
  • Email: thio-tourisme@canl.nc
Thio in the East coast of New Caledonia
Ulteriori informazioni

La storia di Thio è indissociabile dall’oro verde caledoniano: il nickel. Dopo la creazione della Société Le Nickel nel 1880 da parte di John Higginson e Jules Garnier, la città ebbe un enorme sviluppo. Nel territorio comunale vennero aperte due fonderie, di cui una (a Thio Misson) attiva fino agli anni ’30. Il giornale La France Australe non esitò a definire Thio col nome di “Nickeltown” quando il Bulletin de Commerce pubblicò “Thio-lès-Rothschild” facendo riferimento alla famiglia Rothschild divenuta, nel frattempo, primo azionista della SLN (Société Le Nickel).

Da non perdere a Thio

Voir plus

Cosa fare a Thio

Dal punto di vista paesaggistico, la spiaggia di sabbia nera a nord del villaggio o la spiaggia di Mwara (a sud) testimoniano perfettamente l’incantevole contrasto di questa località. Un altro spettacolo da non perdere è il sentiero botanico di Bota Méré, con lo splendido panorama a 360° sulla foce del fiume Thio.

Proseguendo lungo la strada verso sud, in direzione di Port Bouquet e della leggendaria costa dimenticata, percorrerete una strada panoramica con scorci meravigliosi sull’oceano e sulla vegetazione della miniera. Tutte le sfumature del rosso, del verde e del blu sembreranno incontrarsi proprio in questo punto!

I professionisti al vostro servizio

Vedi altri professionisti

La Nuova Caledonia vi sta aspettando

A partire da 3300.00 €

Per celebrare il 10° anniversario di riconoscimento della laguna come patrimonio mondiale UNESCO, Alidays ha pensato di proporre uno speciale pacchetto per gli amanti delle immersioni.

A partire da 4280.00 €

Un viaggio da sogno che abbina la visita delle icone australiane alle meraviglie della Nuova Caledonia, con un soggiorno sull'isola di Ouvéa, che vanta una delle lagune più belle del mondo, e sull’Isola dei Pini, dove pini imponenti si stagliano su lagune da sogno.

Offer Air calin

Paris / Noumea

Flash Promo

Return from
1405 EUR