Sulla costa Est della Grande Terre, all’opposto di La Foa, Canala è un gioiello da scoprire, nascosta in fondo a un’immensa baia. Questo paese, ancora poco visitato dai turisti, possiede un notevole potenziale di attrazioni: dal Pic des Morts alle cascate di Ciu e Kwewa, passando per le isolette Nanny. Qui la natura è rimasta intatta e protetta: le cascate invitano a fare canyoning mentre i numerosi percorsi per passeggiate offrono panorami mozzafiato.

 

Il destino del comune di Canala è profondamente legato all’attività di estrazione del nickel. Sono diverse le società che continuano a sfruttare i siti di Nakéty e Boakine.

Molto prima della scoperta dell’oro verde (così viene definito il nickel localmente), Canala era conosciuta per le fonti termali di La Crouen. Le proprietà di queste acque, che raggiungono i 40°C, erano allora note per la cura di diversi mali e disturbi. Il ripristino di queste fonti potrebbe, in un futuro prossimo, creare un’ulteriore attrazione turistica che verrebbe ad aggiungersi all’attuale offerta di questa regione.

Canala, futura capitale del turismo verde?

Canala si distingue per la sua propensione al turismo verde. Grazie ai suoi siti naturali ancora protetti e praticamente vergini, questa destinazione propone contesti ideali per la pratica del canyoning. Fiumi, mangrovie, isolette di sabbia bianca, spiagge di ciottoli o di sabbia nera contribuiscono tutti ad arricchire l’offerta verde per i turisti di passaggio.

Dalle cascate di Ciu e Kwewa alle vallate di Dothio e di Pehanno, dal Pic des Morts alla piana di Mia, dalle isolette Nanny e Gou alla spiaggia di Saint-Pol, sono numerosi i siti da visitare e i punti che offrono un panorama impressionante.

Una strada a orario che vale la pena percorrere

Per quanto riguarda il panorama, vale la pena soffermarsi anche sulle strade che permettono di arrivare a Canala. Venendo da La Foa, la strada passa per il colle di Amieu offrendo uno scorcio della diversità dei paesaggi caledoniani, con un delizioso connubio di terra rossa, cascate e foresta lussureggiante.

Tuttavia, il percorso più impressionante rimane quello che collega Thio a Canala, passando per il colle di Petchécara. Questa strada, ripida e tortuosa, continua a funzionare a senso unico alternato dalle 7.00 alle 17.00. Si tratta di un percorso a orario che comporta evidentemente un minimo di avventura, ma che conviene sempre percorrere con molta prudenza!

Oggi
  • Information point in Canala
  • Orari d'apertura: Monday to Thurday : 7h45 - 11h30 and 12h30 - 15h45, Friday : 7h45 - 11h30 and 12h30 - 14h45
  • Telefono: + 687 42 60 61
  • Email:
Canala in the East coast of New Caledonia
Ulteriori informazioni

All’epoca della sua fondazione nel 1852, questa cittadina venne inizialmente chiamata Napoléonville in onore di Napoleone III che all’epoca era al potere in Francia. Per poco non divenne addirittura la capitale della Nuova Caledonia. Infatti, l’ammiraglio Tardy de Montravel rimase affascinato dallo splendore di questa località ed era convinto potesse avere un enorme potenziale di sviluppo. Solamente dopo la caduta del Secondo Impero, nel 1871, la città venne rinominata Canala.

Discover the must-sees in Canala

Voir plus

I professionisti al vostro servizio

Vedi altri professionisti

La Nuova Caledonia vi sta aspettando

A partire da 3300.00 €

Per celebrare il 10° anniversario di riconoscimento della laguna come patrimonio mondiale UNESCO, Alidays ha pensato di proporre uno speciale pacchetto per gli amanti delle immersioni.

A partire da 2440.00 €

Scopri la Nuova Caledonia con un tour self drive di 13 giorni e 12 notti

Offer Air calin

Paris / Noumea

Return from
1420 EUR