Raramente accade che un comune così recente (considerando che Voh è stata creata alla fine del 19° secolo) ottenga così rapidamente una tale notorietà a livello mondiale. E’ bastata una sola fotografia di Yann Arthus-Bertrand per fare entrare Voh negli atlanti mondiali e conquistare l’interesse di visitatori da tutto il mondo.

Quando i coloni giunti dalla Francia crearono questo villaggio, vi svilupparono numerose piantagioni di caffè arabica. Queste rimasero fino a quando un ciclone devastò tutti i raccolti, definitivamente sopraffatti in seguito da una devastante siccità. Di quest’epoca passata rimane oggi l’Ecomuseo del caffè, ospitato in una bella casa coloniale del villaggio.

Dal caffè ai vivai di gamberetti

Da allora la vocazione essenzialmente agricola di questa località è sempre rimasta viva, orientandosi principalmente verso l’allevamento. Recentemente Voh ha anche sviluppato l’attività dell’acquacoltura, in particolare con l’allevamento di gamberetti. Una delle due attività acquicole della Provincia Nord si trova nella penisola di Gatope. Questa contribuisce ampiamente alla diffusione del gamberetto blu caledoniano, per il quale vanno matti i vicini giapponesi .

Rimanendo sempre nei pressi della spiaggia di Gatope, verso l’entroterra, tra la vegetazione, si possono ancora scoprire gli ultimi resti in pietra del forte eretto nel 1865. In particolare attualmente sono ancora presenti i resti dell’antica polveriera. Poco lontano, una targa commemorativa affissa ad un obelisco bianco ricorda il massacro del 1865, quando vennero sterminati gli equipaggi di due navi dai kanak della regione.

Il cuore di Voh non smette mai di battere

Il cuore di Voh, con o senza giochi di parole, batte letteralmente immerso in un bosco di mangrovie. E’ là che il fotografo e reporter francese Yann Arthus-Bertrand è riuscito a immortalare questa curiosità della natura a forma di cuore che ha poi fatto il giro del mondo quando l’autore decise di pubblicarla in copertina alla sua opera “La Terra vista dal cielo”. Un’opera che ha venduto diversi milioni di copie nel mondo. Il cuore di Voh è diventato così il simbolo mondiale di un pianeta che dobbiamo a tutti i costi preservare.

Oggi
  • Syndicat d’initiative de Voh
  • Orari d'apertura: from Monday to Friday: 8:00- 10:00 and 14:00 - 16:00
  • Telefono: + 687 47 27 68
  • Email:
Voh cote ouest province nord en nouvelle Calédonie
Ulteriori informazioni

Dopo la fama mondiale ottenuta negli anni ’90 grazie allo scatto di Yann Arthus-Bertrand, Voh ha aumentato la propria notorietà anche grazie alla costruzione di un’immensa fabbrica metallurgica per la trasformazione del nickel. Il prezioso minerale viene estratto dall’imponente massiccio di Koniambo che vanta una lunghezza di 20 km e una larghezza di 12 km, per un’altezza che raggiunge i 930 metri.

Da non perdere a Voh

Voir plus

I professionisti al vostro servizio

Vedi altri professionisti

La Nuova Caledonia vi sta aspettando

A partire da 4280.00 €

Un viaggio da sogno che abbina la visita delle icone australiane alle meraviglie della Nuova Caledonia, con un soggiorno sull'isola di Ouvéa, che vanta una delle lagune più belle del mondo, e sull’Isola dei Pini, dove pini imponenti si stagliano su lagune da sogno.

A partire da 3300.00 €

Per celebrare il 10° anniversario di riconoscimento della laguna come patrimonio mondiale UNESCO, Alidays ha pensato di proporre uno speciale pacchetto per gli amanti delle immersioni.

Offer Air calin

Paris / Noumea

Return from
1420 EUR