Con una superficie di 700 km2, il comune di Païta ha avuto negli ultimi anni un intenso sviluppo urbano, proprio come la vicina Dumbéa. Rimane tuttavia una delle località in cui regna lo spirito “broussard”, come testimonia la tradizionale festa del bue.

Per decenni l’aeroporto La Tontouta situato nel territorio di Païta era l’unica testimonianza di modernità dell’intero comune. Tuttavia, negli ultimi 15 anni l’urbanismo ha ampiamente ampliato la stretta sfera geografica dell’aeroporto internazionale, come dimostra la recente apertura della più grande sala di spettacolo del territorio: l’Arène du Sud, evidente prova del dinamismo locale.

Le deliziose fragole di Païta e la festa del bue

Malgrado la forte urbanizzazione, Païta non ha certamente perso la sua rustica identità broussarde, con l’orticoltura (da cui le famose fragole di Païta) che riveste ancora localmente un ruolo fondamentale. Lo stesso vale per l’allevamento bovino, celebrato ogni anno in ottobre con la tradizionale e popolare Festa del Bue.

Questo comune continua così ad avere un ruolo fondamentale per l’approvvigionamento di Nouméa, come è sempre stato fin dall’inizio del 20° secolo.

In quell’epoca tra Nouméa e Païta esisteva una linea ferroviaria (che attraversava anche Dumbéa) che contribuì fortemente allo sviluppo di questo villaggio tra il 1914 e il 1939 (mentre tra il 1904 e il 1914 la linea si limitava al tratto Nouméa-Dumbéa). Purtroppo questa prima (e ultima) linea ferroviaria caledoniana per il trasporto di persone fallì rapidamente in mancanza di sufficienti passeggeri. Ad oggi sono ancora visibili alcune rare testimonianze di questa esperienza.

Monti Mou e Humboldt: escursioni per tutti i gusti

Dal punto di vista turistico la città offre numerose attrazioni. Oltre alla presenza di quattro diversi centri equestri, in questo comune sono presenti anche i monti Humboldt e Mou, entrambi mete rinomate per gli amanti delle passeggiate. Questi due monti salgono progressivamente fino alle spianate di Païta e di Saint-Vincent, con le vallate di Tontouta e di Tamoa che fungono da divisione a monte e a valle del colle della Pirogue.

Oggi
  • Nouméa Tourism Office
  • Orari d'apertura: from Monday to Friday: 8:00 - 17:30 and Saturday: 9:00 - 12:00
  • Telefono: +687 05 75 80 (free call) and +687 28 75 80
  • Email: centre.ville@office-tourisme.nc
Païta cote ouest de la Province Sud en Nouvelle-Calédonie
Ulteriori informazioni

La storia del comune di Païta è indissolubilmente legata a quella di James Paddon, il quale dopo avere fatto carriera nella Marina Reale inglese e nella marina mercantile, si stabilì in Nuova Caledonia nel 1853. Dopo avere sfruttato un’importante attività commerciale sull’isola Nou, decise di venderla in cambio di una vasta concessione di 4000 ettari a Païta. Forte dell’amicizia con il capo Kuindo, vi si stabilì nel 1859 e fece arrivare dall’Australia 18 famiglie di immigrati che vennero nominati i coloni “Paddon”. Morto nel 1861 a 49 anni (per una polmonite), venne sepolto in queste terre. Il monumento funebre in suo onore è stato inserito tra i monumenti storici dal 2012.

Da non perdere a Païta

Voir plus

Cosa fare a Païta?

Païta nasconde inoltre una località di grande interesse a Katiramona, dove a pochi passi dalla strada è possibile accedere al sito di petroglifi semi-nascosto dalla vegetazione. Qui, come altrove in Nuova Caledonia, rimane il mistero sulla data e sul significato di queste incisioni millenarie.

I professionisti al vostro servizio

Vedi altri professionisti

La Nuova Caledonia vi sta aspettando

A partire da 2440.00 €

Scopri la Nuova Caledonia con un tour self drive di 13 giorni e 12 notti

A partire da 3300.00 €

Per celebrare il 10° anniversario di riconoscimento della laguna come patrimonio mondiale UNESCO, Alidays ha pensato di proporre uno speciale pacchetto per gli amanti delle immersioni.

Offer Air calin

Paris / Noumea

Return from
1420 EUR