Comune della costa Ovest, Koumac si trova tra la strada di Poum (che porta verso il “Grande Nord”) e quella che porta verso il colle di Amos, in direzione di Ouégoa. Malgrado la sua tradizione agricola e mineraria, negli ultimi anni questo villaggio ha orientato il suo sviluppo verso il settore turistico.

Non basatevi sull’etimologia del nome di questa località: in lingua “Pwaxumak” il nome Koumac significa letteralmente “teste dure o testardi”. In realtà, gli abitanti di questa regione sono particolarmente accoglienti nei confronti dei turisti desiderosi di conoscere la zona, consapevoli che a Koumac non mancano certo attrazioni di qualità.

Per cominciare, dal porticciolo di Pandop potrete imbarcarvi su imbarcazioni che vi permetteranno di scoprire interessanti isolette, praticare la pesca sportiva al largo o immergervi in uno dei numerosi punti identificati nello stretto di Kendec. I sub sanno bene che a Koumac non è raro imbattersi in pesci “di grossa taglia”, e molto numerosi.

Dalla grotta di Koumac alle rocce di Notre-Dame

Per quanto riguarda le attività nell’entroterra, la grotta di Koumac è senza dubbio una delle mete da visitare. Poco lontana dal villaggio, questa grotta offre un suggestivo labirinto di gallerie ricche di stalattiti e stalagmiti. Attenzione però: la grotta è visitabile soltanto parzialmente per una distanza di circa 350 metri, oltre i quali è vietato proseguire.

Nelle vicinanze della grotta, sul fianco della scogliera, si trova un’immagine della Madonna tra le rocce che sembra volere accogliere i visitatori che passano di là. Gli amanti delle scalate, potranno avventurarsi sulle rocce di Notre-Dame, situate sulla strada di Ouéga, dove sono stati predisposti 13 percorsi attrezzati per la scalata.

Tiébaghi: un antico villaggio minerario, patrimonio storico

Soggiornando o passando per Koumac vale certamente la pena visitare l’antico villaggio minerario di Tiébaghi, vicino alla miniera di nickel ancora in attività. A Tiébaghi, nel periodo tra il 1900 e la fine degli anni ’70, veniva estratto il cromo. Addirittura, all’inizio del secolo scorso, per un breve periodo di tempo Tiébaghi fu anche leader mondiale per la produzione di cromo. Attualmente la miniera di cromo ha terminato la propria attività, ma l’antico villaggio minerario (patrimonio storico) è diventato una vera e propria meta turistica grazie all’eccellente opera di restauro e risanamento messa in atto da un’associazione locale.

Oggi
  • Koumac Tourism Office
  • Orari d'apertura: from Monday to Thursay: 8:00 - 16:00, Friday: 8:00 - 15:00
  • Telefono: + 687 42 78 42
  • Email: tourisme@mairie-koumac.nc
Koumac cote ouest de la province nord en nouvelle-calédonie
Ulteriori informazioni

Insieme alla fiera di Bourail che si tiene in agosto, anche la “Fiera di Koumac e del Nord” (organizzata a fine settembre) figura tra le principali manifestazioni agricole e artigianali della Nuova Caledonia. Oltre ai tradizionali stand dei produttori, in questa occasione viene organizzato un celebre rodeo e una serie di interessanti attività a cavallo: horse-ball, corse di cow-boy, barrel racing, ecc. Inoltre, meno frequentata ma altrettanto rappresentativa della cultura bovina locale, viene organizzata qui anche la “Festa della giovenca”, nel mese di maggio. Tra giovenche cotte allo spiedo e vendite di tori da riproduzione, questa festa è una vera esperienza 100% broussarde (come vengono definiti gli abitanti locali).

Discover the must-sees in Koumac

Voir plus

I professionisti al vostro servizio

Vedi altri professionisti

La Nuova Caledonia vi sta aspettando

A partire da 4150.00 €

Un viaggio di 15 giorni attraverso Grande Terre e le isole

10 giorni
A partire da 1550.00 €

Alla scoperta della Nuova Caledonia in totale libertà

Offer Air calin

Paris / Noumea

Return from
1480 EUR