Il più piccolo centro della Nuova Caledonia è paradossalmente molto conosciuto in quanto ospita la celebre "Festa di un verme gigante": il verme di Bancoule. Inoltre, in questo paese si trova l’ingresso a uno dei più bei parchi naturali del territorio: il parco delle Grandes Fougères.

Anche se non vi sono prove al riguardo, sembra che il nome Farino derivi da Farinole, una cittadina dell’Alta Corsica. Infatti, i primi pionieri a stabilirsi in questa zona provenivano proprio dalla Corsica e vi introdussero in particolare la coltura del caffè. Proprio a Farino, nel 1901, nacque lo scrittore caledoniano di origini corse Jean Mariotti.

Con i suoi 48 km2 di superficie, Farino è il più piccolo dei comuni caledoniani oltre che il meno popolato, contando secondo il recente censimento del 2014 una popolazione di 612 abitanti.

Il ecoturismo rurale

Un’altra particolarità di questa cittadina, condivisa anche in questo caso con la sua vicina, è il fatto che Farino non ha alcun accesso al mare.

Tuttavia, malgrado Farino non abbia alcuna isoletta, propone comunque numerose idee per lo sviluppo dell’ecoturismo rurale in particolare della celebre festa del verme di Bancoule.

Nell’ambito di tale sviluppo riveste certamente un ruolo fondamentale il celebre Parco delle Grandes Fougères, che si estende su tre comuni (Farino, Moindou e Sarraméa) per una superficie di oltre 4500 ettari, ospitando una vegetazione con un tasso di endemismo eccezionale. Tra le 500 specie vegetali del parco (tra cui le famose grandi felci e numerosi tipi di palme), 70% sono endemiche del territorio.

70% delle specie endemiche del parco delle Grandes Fougères

Luogo di studio per ricercatori provenienti da tutto il mondo, il Parco è una vera e propria oasi di pace dove migliaia di visitatori vengono per rigenerarsi. E’ ovviamente possibile fare passeggiate a piedi (con 40 km di sentieri attrezzati) o in footbike. All’interno di questo parco si trova anche il singolare Cuore di Farino: un laghetto la cui forma particolare attira numerosi visitatori.

Il mercato di Farino che si tiene la seconda domenica di ogni mese è ormai diventato un appuntamento imperdibile per gli amanti dei prodotti del territorio, tra cui in particolare il rinomato caffè Grand Cru Bourbon Pointu.

Oggi
  • Information Point of Farino - La Foa Tourism
  • Orari d'apertura: from Wednesday to Friday and Sunday market
  • Telefono: +687 94 06 94
  • Email: lafoatourisme@canl.nc
Farino cote ouest de la Province sud de Nouvelle-Calédonie
Ulteriori informazioni

I più curiosi lo assaggeranno, i più impressionabili si asterranno, ma in ogni caso nessuno potrà restare indifferente al verme di Bancoule. La festa in onore del verme di Bancoule viene organizzata ogni anno la seconda domenica di settembre ed è l’occasione ideale per provare una specialità decisamente locale. Questi vermi sono in realtà delle larve che si nutrono esclusivamente del legno tenero e umido di bancoulier. Possono raggiungere fino a 8 cm di lunghezza e 2 cm di diametro. Ad eccezione della testa si mangia tutto (crudo o grigliato). In occasione della festa di Farino viene organizzata anche una gara per premiare chi ne mangia il numero maggiore entro un tempo prestabilito. Buon appetito!

Discover the must-sees in Farino

Voir plus

Cosa fare a Farino?

Il mercato

Il mercato di Farino che si tiene la seconda domenica di ogni mese è ormai diventato un appuntamento imperdibile per gli amanti dei prodotti del territorio, tra cui in particolare il rinomato caffè Grand Cru Bourbon Pointu.

I professionisti al vostro servizio

Vedi altri professionisti

La Nuova Caledonia vi sta aspettando

A partire da 4280.00 €

Un viaggio da sogno che abbina la visita delle icone australiane alle meraviglie della Nuova Caledonia, con un soggiorno sull'isola di Ouvéa, che vanta una delle lagune più belle del mondo, e sull’Isola dei Pini, dove pini imponenti si stagliano su lagune da sogno.

A partire da 2440.00 €

Scopri la Nuova Caledonia con un tour self drive di 13 giorni e 12 notti

Offer Air calin

Paris / Noumea

Return from
1420 EUR