In prossimità del sentiero delle tre baie, della spiaggia della Roche Percée e della foce del fiume Nera, i resti del faro di Gouaro ci ricordano che, per decenni, l’accesso a Bourail avveniva principalmente via mare.

Con lo sviluppo in pianta stabile di una struttura penitenziaria a Bourail c’era la necessità di approvvigionare regolarmente questo sito. L’accesso alla baia di Bourail era particolarmente delicato, pertanto, fu necessaria la costruzione di un dispositivo che lo facilitasse. Inizialmente c’erano due luci, una bianca e una rossa, posizionate una sull’abitazione del guardiano e l’altra sul fianco della collina. In questo modo le navi potevano transitare senza problemi seguendone l’orientamento. Venne poi aggiunta una terza luce di colore verde, posizionata all’estremità della Roche Percée, sul lato del fiume Nera, per delimitare la zona di ormeggio.

Voir plus
  • Gouaro Lighthouse

    Uno dei panorami più suggestivi della regione di Bourail

    Mentre per i passeggeri era previsto un pontile per lo sbarco, le merci venivano accumulate sulle chiatte che risalivano il fiume Nera fino al villaggio. Il punto di scarico era quindi posizionato praticamente all’altezza dell’attuale museo del villaggio.

    Attualmente rimane solamente l’abitazione del guardiano e la torretta che ospitava la lanterna (con la luce bianca). Una scala in ferro battuto permette di accedere al tetto: non esitate a salire per godervi uno dei panorami più suggestivi di questa regione!