Le truppe americane del generale Patch furono le più importanti del corpo di spedizione alleato che rese la Nuova Caledonia un’immensa base arretrata tra il 1942 e il 1944. Tuttavia, nel caso di Bourail, la regione venne segnata soprattutto dal ricordo dei 18.000 soldati neozelandesi che passarono per la Nuova Caledonia. Infatti, proprio qui si trova l’unico cimitero militare straniero di tutto il territorio.

La maggior parte delle truppe neozelandesi dell’ANZAC (Australian and New Zeland Army Corps) venne infatti relegata o soggiornò a Bourail. In questa regione sorse pertanto un cimitero militare in cui vennero seppelliti gli abitanti di questo paese vittime del conflitto. Il cimitero, che spesso suscita l’interesse dei visitatori, sorse in un’area di estrema bellezza ed estremamente curata, testimonianza ancora oggi della concreta impronta neozelandese sul territorio caledoniano.

Luogo storico e della memoria, il cimitero fu inaugurato nel 1955. Oltre alle 242 tombe presenti ricorda anche 449 dispersi, i cui nomi sono incisi sulla parete frontale del memoriale. La tomba più recente appartiene a Marcel Harnett che, nonostante il nome apparentemente maschile, fu in realtà un’infermiera in servizio nella vallata di Gaïacs durante la seconda guerra mondiale. Il suo corpo venne rimpatriato in Nuova Zelanda dopo la morte, ma cinque anni fa i familiari vollero che le sue spoglie venissero seppellite nel cimitero neozelandese di Bourail a testimonianza dell’attaccamento che questa donna aveva manifestato per questa terra.

Il 25 aprile, in occasione dell’ANZAC Day, è il giorno in cui ogni anno si rende omaggio a tutte le persone seppellite in questo luogo. Ovviamente gli ex soldati che oggi vengono personalmente sono sempre meno numerosi. Tuttavia, gli abitanti di Bourail continuano a manifestare un attaccamento affettivo particolare nei confronti dei neozelandesi di cui apprezzarono durante i due anni di permanenza locale il carattere estremamente cordiale.

 

The memory of 18,000 New Zealand soldiers

Voir plus
  • A place of history and memory

    A place of memory

    A place of history and memory, the cemetery, opened in 1955, has 242 graves, and a memorial inscribed with the names of 449 missing servicemen. The most recent of the graves is that of Marcel Harnett who, despite the spelling of her first name, was a woman! A nurse on the Gaïacs Plain in WWII, her body was returned to New Zealand after her death. However, five years ago, her family requested the burial of her remains in the Bourail New Zealand cemetery as a testimony to her dedication to this country.

  • Tribute to the New Zealand soldiers

    Tribute to the New Zealand soldiers

    Each April 25th, on ANZAC Day, tribute is paid to all those buried there. Naturally, surviving veteran fighters to participate in the ceremony are fewer in number today. Still, the people of Bourail maintain a special emotional relationship with the Kiwis, whose character they learned to appreciate during the two years of their “friendly” stay!