Con lo sviluppo dell’area urbana intorno a Nouméa, il vero ingresso nella “Brousse” (la savana locale) è ormai diventata Boulouparis, considerando che lo slogan locale è sempre stato “una città in campagna”! Qui la tradizione si celebra con la famosa festa annuale in onore del cervo e del gamberetto.

E, parlando di cervi, vale la pena precisare come questa parola venga pronunciata localmente utilizzando il termine “cerfe” (con la “f” finale ben pronunciata) e non come il termine francese pronunciato solamente “ser”. Inoltre, rimanendo in tema di pronuncia, per il nome Boulouparis è importante non pronunciare la “s” finale (esattamente come in Francia per Paris!).

Gli abitanti del comune sono detti boulouparisiens e boulouparisiennes, esattamente come gli abitanti della metropoli francese. Vale la pena sottolineare che la superficie di Boulouparis (910 km2) è superiore a quella della capitale francese. Boulouparis è infatti il terzo comune per dimensioni della Nuova Caledonia.

Dalle immense pianure alle isolette paradisiache

Allontanandosi dalla strada principale si rimane immediatamente sorpresi dall’immensità delle pianure, dalla vastezza dei pascoli e dalla savana di niaouli. I prati che ondeggiano al soffio degli alisei, percorrendo la strada per Bouraké, sono un vero e proprio spettacolo. A meno di un’ora da Nouméa, Boulouparis è certamente il luogo in grado di garantire agli amanti della natura innumerevoli soddisfazioni.

Per quanto riguarda il mare, questa località ha diverse isolette in prossimità delle sue coste, tra cui la celebre isoletta Ténia e l’isoletta Puen a cui si accede agevolmente con i taxi boat partendo (su prenotazione) dalla banchina di Bouraké.

Per quanto riguarda l’entroterra, questa località è particolarmente adatta per le escursioni, con la possibilità di salire fino in cima al Dent de Saint Vincent (1441 m) a piedi (2 giorni andata/ritorno) o a cavallo.

La celebre festa del cervo e del gamberetto!

Tra gli appuntamenti immancabili spicca la festa annuale del cervo e del gamberetto "Deer and Shrimp Festival", organizzata nel mese di maggio. In questa occasione migliaia di visitatori si radunano per gustare le specialità tipiche della tradizione di Boulouparis.

Oggi
  • Infomation point of Boulouparis
  • Orari d'apertura: from Monday to Friday : 7h00 - 15h00
  • Telefono: + 687 35 17 06
  • Email: mairie.boulouparis@lagoon.nc
Boulouparis cote ouest de la province sud de Nouvelle-Calédonie
Ulteriori informazioni

Il campo Brun fu creato nel 1876 dall’amministrazione penitenziaria per rinchiudervi i detenuti di quarto livello, ovvero i recalcitranti. Venne chiamato “Brun” in virtù del nome dell’antica proprietà Gratien Brun, dove venne costruito il campo che ospitò fino a 150 detenuti. Nel campo le condizioni di vita erano molto difficili: le guardie, tutte celibi, imponevano una disciplina di ferro. Malgrado la sottomissione quotidiana ai lavori forzati, i pasti erano insufficienti e i prigionieri dovevano accontentarsi di panche in cemento. Nel 1895 il governatore Feillet chiuse il campo, di cui rimangono oggi soltanto pochi resti.

Discover the must-sees in Boulouparis

Voir plus

Cosa fare a Boulouparis?

Il famoso Festival "Deer and Shrimp"!

Tra gli appuntamenti immancabili spicca la festa annuale del cervo e del gamberetto "Deer and Shrimp Festival", organizzata nel mese di maggio. In questa occasione migliaia di visitatori si radunano per gustare le specialità tipiche della tradizione di Boulouparis.

I professionisti al vostro servizio

Vedi altri professionisti

La Nuova Caledonia vi sta aspettando

A partire da 3300.00 €

Per celebrare il 10° anniversario di riconoscimento della laguna come patrimonio mondiale UNESCO, Alidays ha pensato di proporre uno speciale pacchetto per gli amanti delle immersioni.

A partire da 2440.00 €

Scopri la Nuova Caledonia con un tour self drive di 13 giorni e 12 notti

Offer Air calin

Paris / Noumea

Return from
1420 EUR