L’arcipelago di Bélep è ancora oggi un luogo alquanto misterioso, con pochissimi visitatori. Lontana da tutto, fondata su equilibri praticamente autarchici, la comunità locale è estremamente indipendente. La visita di questo arcipelago garantisce pertanto una certa dose di avventura!

Situato all’estremo nord della Nuova Caledonia, circa 60 km al largo di Poum, l’arcipelago di Bélep (Dau Ar in lingua nyelävu, ovvero “isole del sole”) fa parte della provincia del Nord e si estende per una quarantina di chilometri. Più a nord, a circa 100 km in direzione nord/nord-ovest, si trovano solamente le scogliere vergini e disabitate di Entrecasteaux, separate dall’arcipelago di Bélep dal “Grande Passaggio” (uno stretto di 500-600 metri di profondità).

Una laguna iscritta al patrimonio mondiale dell’UNESCO

L’arcipelago conta tre isole principali: Art, Pott e Dau Ac. Tra queste solamente la più grande, Art, col suo capoluogo Waala, è abitata. Attualmente vi risiedono poco più di 800 abitanti, principalmente Kanak o meticci, che rappresentano il 99,7% della popolazione. Questa è suddivisa in 8 tribù, tutte concentrate intorno a Waala, sulla costa occidentale di Art.

La zona della laguna neocaledoniana in cui si trova l’arcipelago di Bélep fa parte delle 6 segnalate nel 2008 dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO) per entrare a far parte del patrimonio mondiale dell’umanità.

Le forti tradizioni

Sprovvisto di strutture per l’accoglienza turistica, l’arcipelago conserva un’autenticità pressoché unica in Nuova Caledonia. Consapevoli che queste particolari caratteristiche gli conferiscono un’inconfondibile identità propria, sarebbe opportuno prendere qualche accorgimento prima di andarci. Pertanto, prima di visitare questi luoghi, non dimenticate di prevedere un piccolo dono (coutume) per il capo della tribù, in quanto le tradizioni qui sono molto più rispettate che altrove.

In attesa dello sviluppo del turismo, la pesca rimane l’attività principale col 40% delle aziende attive in questo settore produttivo.

Oggi
  • Nouméa Tourism Office
  • Orari d'apertura: from Monday to Friday : 8:00-17:30, Saturday : 9:00-15:30, and Sunday 10:00-13:00
  • Telefono: +687 28 75 80
  • Email: centre.ville@office-tourisme.nc
Bélep Ile du grand nord de la Nouvelle-Calédonie
Ulteriori informazioni

I Padri Maristi hanno avuto una forte influenza nella storia dell’arcipelago. Pierre Lambert (1822-1903) fu il fondatore della missione di Bélep (1856-1863), la cui esistenza si rivelò effimera in mancanza di missionari. Ci fu poi Marie-Joseph Dubois (1913-1998) che dopo il breve soggiorno a Bélep (1940-1941) scrisse Histoire résumée de Bélep (1985), un testo in cui racconta la storia tradizionale così come viene trasmessa oralmente da generazioni. Riuscì in questo modo a delineare una genealogia delle tribù risalendo fino all’inizio del 16° secolo.

Voir plus

Cosa fare a Bélep?

In attesa dello sviluppo del turismo, la pesca rimane l’attività principale col 40% delle aziende attive in questo settore produttivo.

I professionisti al vostro servizio

Vedi altri professionisti

La Nuova Caledonia vi sta aspettando

A partire da 4280.00 €

Un viaggio da sogno che abbina la visita delle icone australiane alle meraviglie della Nuova Caledonia, con un soggiorno sull'isola di Ouvéa, che vanta una delle lagune più belle del mondo, e sull’Isola dei Pini, dove pini imponenti si stagliano su lagune da sogno.

A partire da 2440.00 €

Scopri la Nuova Caledonia con un tour self drive di 13 giorni e 12 notti

Offer Air calin

Paris / Noumea

Return from
1420 EUR